Giovanni Rossetti in Val di Fiemme,
"Ho detto sì a MIRO per il servizio"

"Ma perché non entri nel consorzio? Ti mando io il promoter…". Ed è così che, cinque anni fa e forse più, Fratelli Rossetti è diventata affiliata MIRO. L'occasione per ricordare la visita di Emanuele Sifaleras, 'mandato' presso la sede di Via Inganni dalla concessionaria Mercedes, è il week end in Val di Fiemme che ha messo insieme in un mix riuscito autoriparatori e addetti ai ricambi.

Di ritorno dalla passeggiata nei boschi di Tesero, opzione alternativa alla biciclettata e al rafting che ha scelto "già il giorno dopo aver ricevuto l'invito a partecipare a questo fine settimana", Giovanni Rossetti sintetizza la sua adesione al consorzio "con una parola: servizio. Non devo andare io in concessionaria, solo Mercedes aveva le sue consegne, ma non erano così precise e puntuali".

'Fratelli Rossetti' è una piccola azienda a conduzione familiare, con tre dipendenti, sdoppiata nell'officina di Via Inganni a Milano e nella carrozzeria di Via Concordia ad Assago che "abbiamo aggiunto due anni e mezzo fa perché i nostri clienti ce lo chiedevano". Finito "il periodo di fuoco, con 10-15 ingressi al giorno solo per il cambio gomme", sia in officina che in carrozzeria è tornata la calma.

Il lavoro procede su binari collaudati in 35 anni di attività, che prevedono l'uso praticamente esclusivo di ricambi originali. "Per la carrozzeria", specifica Giovanni Rossetti, "montiamo solo originale, perché è più particolare, il non originale sulla carrozzeria si vede. Originale e di concorrenza non sono uguali. Per esempio, il paraurti non combacia, devi sempre litigarci… E finché non sono soddisfatto io al cliente la macchina non gliela riconsegno".

Per la meccanica, "dipende dalla disponibilità del ricambio e un po' anche dalla richiesta del cliente. Il mio consiglio comunque, soprattutto sui pezzi importanti, è sempre l'originale. Anche perché a conti fatti non c'è tutta questa grande differenza; su alcuni prodotti vedi che è minima e non ne vale la pena".

È valsa la pena, invece, 'abbandonare' carrozzeria e officina per i due giorni e mezzo in Trentino: "Una bella esperienza, ho detto subito di sì. Un evento organizzato bene, un bel gruppo, e poi scambiare idee con i colleghi, con i magazzinieri aiuta. Parlare di lavoro si può anche se sei in vacanza, l'importante è non accanirsi".

  • Grandi flotte, l'elettrico non sfonda
    14 ottobre 2019 - Nonostante gli eco-bonus previsti dal Governo nel 2019, l'offerta di vetture elettriche non sfonda nemmeno nel settore delle grandi flotte aziendali. A frenare i driver, che preferiscono affidarsi a veicoli diesel, sono limiti di autonomia, rete infrastrutturale insufficiente e scarsa conoscenza del prodotto. Migliora, per contro, la percezione delle...

  • Sicurezza stradale: quanto conta la vista!
    11 ottobre 2019 - Se alle visite per il rinnovo della patente di guida si misurassero tutti i parametri legati alla vista e non solo l'acuità visiva si potrebbero risparmiare 800 morti e 4500 feriti l'anno, oltre ad almeno 4 miliardi di spese. Lo ha detto, durante un incontro in occasione della Giornata mondiale della vista a Roma, Raffaele Sangiulo, Presidente...

  • Euro NCAP, BMW batte tutti
    9 ottobre 2019 - Cinque stelle per le Serie 1 e 3 della BMW, quattro per Peugeot 208 e Jeep Cherokee. Sono i risultati della sesta serie di test Euro NCAP 2019, il progetto internazionale di valutazione degli standard di sicurezza delle auto nuove di cui è partner l'Automobile Club d'Italia. Regina indiscussa BMW Serie 3, che ha conquistato i punteggi massimi nelle prove...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK