Star Collision a Cornaredo:
"un posto unico, il consiglio giusto"

Racconta Marco Colonna: "Ho tentato di cucirmela un po' addosso, ribaltando quello che già c'era, con i mezzi che avevo". I risultati sono sotto gli occhi di tutti: 'Star Collision' a Cornaredo è una bella realtà dell'autoriparazione milanese, eredità paterna riveduta e corretta. A partire dal nome: in principio Carrozzeria Stella, poi Nuova Carrozzeria Stella, infine Star Collision.

Proviamo a descriverla?
1.300 metri quadrati di cui 700 coperti, ma più delle dimensioni - è sicuramente più grande della sede originaria, dove mio padre Vito ha avviato l'attività nel 1978 - conta il modo in cui l'azienda è stata articolata: ufficio con ingresso indipendente, salone per la vendita di auto usate, carrozzeria e officina meccanica.
Dallo scorso aprile siamo tutti qui: mia madre Stella in amministrazione, io e cinque operai.

Ne ha fatta di strada in undici anni...
E pensare che, sulla carta, sono un informatico!
Comunque, a dispetto di quello che si continua a dire, il settore auto non è in crisi, è cambiata la metodologia di lavoro. Il problema degli autoriparatori sono le lobbies; le concessionarie stesse, che sono diventate grosse, sentono il peso. In più ci sono le compagnie assicurative.

Carrozziere convenzionato?
Oggi sono convenzionato con quasi ogni compagnia, ma il mio obiettivo è non averne bisogno, anche perché canalizzano a tratti. Star Collision è anche agenzia assicurativa (mia madre era un'agente), punto ad autocanalizzarmi e un domani a separare le due attività: agenzia e riparazione.

Con i marchi auto nessun particolare legame?
Io sono per ideologia abbastanza 'anarchico', sono multimarca. Si sprecano tanti soldi per avere un marchio ma alla fine che cosa resta?

Che cosa ripara in Via Merendi?
Principalmente utilitarie e berline. Non amo lavorare sulle supercar perché dalle compagnie assicurative vengono trattate come auto normali, ma richiedono il doppio delle cure. Riparo una cinquantina di auto al mese, molti marchi asiatici, e in minima parte veicoli commerciali.

Monta ricambi originali?
La mia politica è: eseguire quello che mi viene richiesto. Se il cliente vuole risparmiare lo faccio risparmiare, quindi montando ricambi di concorrenza o usati (non più del 30 per cento sul totale acquisti). Il prodotto originale è migliore, ma se i clienti acquistano macchine che faticano a mantenere, figuriamoci a riparare!

Miro com'è arrivato in Star Collision?
Annalisa (Alippi, promoter di riferimento, NdA) mi aveva contattato anni fa ma io, senza conoscerli e pensando fossero venditori, ammetto che le ho chiuso il telefono in faccia. E non ho risolto il problema dell'approvvigionamento dei ricambi che stava diventando un grosso problema. Poi, al corso di un'assicurazione, un collega mi ha raccontato di Miro e ho deciso di rifarmi vivo con Annalisa, che ovviamente ricordava di avermi già contattato senza successo.

Buona la seconda insomma?
Ho iniziato a collaborare tre-quattro anni fa e mi trovo benissimo, mai avuto problemi. La consegna a domicilio non è il valore aggiunto di Miro, il valore aggiunto è la centralizzazione degli ordini, io faccio riferimento a un consorzio, non a 30 concessionarie.

Gli ordini come li fa?
Mi hanno proposto Integra, che io uso come il pane, è facilissimo (oggi non può esistere un'azienda dove ci sono solo operativi, è più importante l'ufficio del lavoro in officina. Hai le mani sporche? Mi dispiace tanto, ma devi avere in ufficio una persona con le mani pulite). Renault Parts e Parts Partner danno anche gli spaccati, ma a me non interessano, io non faccio il ricambista. Io scrivo e so che dall'altra parte c'è il magazziniere che fa l'ordine per me. Telefono il meno possibile. Anche Annalisa la sento solo in caso di necessità, magari per un disguido con una concessionaria che però non dipende da Miro. In genere, comunque, le concessionarie sono disponibili a dare consulenza: i computer delle auto sono 'blindati', e i nostri da diagnosi non possono fare tutto.

Secondo lei perché il cliente sceglie Star Collision?
Perché trova un centro competente che riesce a seguirlo a 360 gradi, anche su sinistri articolati. Non deve rimbalzare tra carrozziere, assicuratore e perito. Un posto unico e il consiglio giusto.

  • Le multe arrivano via mail
    19 gennaio 2018 - Una notifica che non si può ignorare, una sanzione che non si potrà non pagare: è la multa che arriva via Pec, cioè a una casella di posta elettronica certificata. Secondo quanto previsto dal Decreto Legge 69 del 2013, pubblicato in Gazzetta Ufficiale martedì scorso, a partire da febbraio gli automobilisti che possiedono una Pec riceveranno...

  • Mercato europeo, 2017 in crescita
    17 gennaio 2018 - Secondo i dati diffusi dall’Acea, l’Associazione dei costruttori europei, il mercato dell’auto dell’Europa dei 28 + Efta, nel 2017, ha totalizzato 15.631.687 immatricolazioni di autovetture nuove, 500mila in più dei 15.131.778 dell’anno 2016 archiviando una crescita del 3,3 per cento. Il mese di dicembre 2017 ha registrato una flessione...

  • Tesla, 200 colonnine tutte per lei
    15 gennaio 2018 - Sono distribuite in 27 stazioni di servizio lungo la rete autostradale le duecento colonnine per la ricarica di tipo veloce che permettono alle Tesla che circolano in Italia di ricaricarsi al 50 per cento in soli 30 minuti, il tempo di una sosta in autogrill. L'importante traguardo è stato raggiunto grazie alla nuova stazione di Piacenza, dotata di otto...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK