MIRO 10.0, il consorzio si prepara
a diventare AsConAuto Milano

All'evento MIRO 10.0 il presidente nazionale AsConAuto, Fabrizio Guidi, aveva invitato meccanici e carrozzieri a guardare al 'Service Day' come alla prima occasione "per capire dove sta andando il mondo dell'auto e per entrare in contatto con la riparazione ufficiale e con le Case che costruiscono le auto che loro riparano". Sappiamo com'è andata. L'evento bresciano è stato un successo e ha dimostrato una volta di più "quanto bisogna esserci". Si erano registrati gli stessi segnali al decennale.

Quante cose sono state dette questa sera, al decimo compleanno di MIRO…
Tante, tante davvero. Il momento richiede che cerchiamo di riflettere a voce alta il più possibile tra di noi e tra di noi troviamo i modi per affrontare il futuro. Il consorzio di Milano, anzi, il consorzio AsConAuto Milano da stasera, ha fatto una cosa grandissima: un evento con tanta gente, molto riuscito, molto apprezzato. È una parte importante di quello che abbiamo in cantiere di fare e anche un resoconto di quello che abbiamo fatto finora. Che non è poco.

Il presidente MIRO, Giovanni Rigoldi, ha insistito sulla necessità di guardare al futuro più che al passato. Le sfide sono diverse. Da dove cominciare?
Dal fatto che bisogna esserci, che non si può gettare la spugna anche se molti dei cambiamenti in atto nel settore automotive potrebbero indurre in quel senso.
Cambierà la vita dei concessionari, che dovranno adeguarsi a un modo nuovo di vendere le auto e di fare pubblicità al loro lavoro. Cambierà la vita degli autoriparatori perché non sarà così 'semplice' in futuro riparare le auto nuove, ma ce ne saranno così tante da riparare nel parco dei motori termici che credo ci sarà comunque posto per tutti.
Senz'altro non si potrà affrontare il futuro senza informarsi, senza studiare, senza aggiornarsi, perché i cambiamenti sono rapidi, molto accelerati rispetto al passato. AsConAuto sarà al fianco di tutti coloro che vorranno lavorare in questa direzione. Di più, avranno dei suggerimenti, dei consigli, anche delle proposte associative. L'importante per chi vuole continuare a essere protagonista in questo settore è non rinunciare ad esserci.

Sulla stessa lunghezza d'onda Luca Manfrotto (nella foto in home page, alla sinistra del vicepresidente Matteo Milani), da marzo amministratore delegato MIRO: "Il futuro è difficile per tutti ma per gli autoriparatori forse questa sera siamo riusciti ad aprire una piccola finestra. Ho avuto la fortuna di fare quattro chiacchiere con alcuni di loro e l'interesse c'è, le domande se le fanno. Per noi l'importante è che ci vedano come un partner che può dare anche qualche risposta".

MIRO c'è...
Certo. Il nostro compito è difficile perché le sfide sono difficili, ma fa parte del nostro DNA non soltanto il compito di consegnare i ricambi ma quello di dare una mano a traghettarli verso un futuro sicuramente difficile per tutti ma io penso anche stimolante.

È amministratore delegato di MIRO da meno di un anno, ma il successo di MIRO 10.0 è un pezzettino anche di Luca Manfrotto…
Sì, probabilmente un pezzettino è anche di Luca Manfrotto. E sono contento perché anche in MIRO sono riuscito e riesco a portare qualcosa di innovativo che dà soddisfazione a me e dà soddisfazione anche al consorzio. Alla fine di una serata così, poi, sono assolutamente contento.

Giovanni Rigoldi l'ha detta 'en passant', ma il presidente Guidi l'ha subito fatta sua, questa idea di AsConAuto Milano. MIRO pioniere?
Più che altro noi ci crediamo, ci crediamo veramente. È un'idea che stiamo portando avanti e anche questa sera non abbiamo perso l'occasione di ribadirla. Non è questione di essere i primi, anche se a volte ci piace esserlo, però vogliamo intraprendere un cammino diverso nell'associazione dei consorzi, forse più concreto di quello che è stato fino a oggi. E quindi, sì, AsConAuto Milano.

  • Golf, un mito senza fine
    20 magio 2019 - La tanto attesa nuova generazione della Golf, la ottava dal debutto di questo modello nel 1974, arriverà in ottobre. A confermarlo è stato Herbert Diess, Ceo del Gruppo Volkswagen, che ha annunciato, durante la conferenza annuale degli azionisti, che la presentazione avverrà nella storica sede di Wolfsburg, dove nel 1937 è iniziata...

  • Guarda che luna, anzi no
    17 maggio 2019 - Sapevate che la luna piena influisce sulle percezioni dei guidatori e li distrae aumentando il rischio di incidenti del 4 per cento? Lo sostengono i ricercatori Donald Redelmeier dell'Università di Toronto ed Eldar Shafir della Princeton University, in uno studio che ha preso in esame 850mila sinistri avvenuti negli ultimi cinque anni in Giappone e circa...

  • Automotive a caccia di fondi pubblici
    15 maggio 2019 - Risorse per rinnovare il parco auto circolante e costruire le necessarie infrastrutture, una cabina di regia comune con le istituzioni e visione del futuro: con una sola voce Anfia, Federauto e Unrae chiedono al governo una decisa virata per il settore, e di ampio respiro "perché non si può rimanere sotto lo scacco di misure annuali". Nel corso...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK